Testata

Reati Stradali e Guida in Stato di ebbrezza

La guida in stato di ebbrezza è un reato punibile ai sensi degli articoli 186 e 187 del Codice della Strada.
Guidare un veicolo dopo aver bevuto rappresenta un grave pericolo per sé e per gli altri, per questo motivo è vietato condurre qualsiasi mezzo in seguito all’assunzione di bevande alcoliche.

Pene e sanzioni

Il controllo del tasso alcolemico del guidatore si effettua generalmente mediante l’etilometro – un apparecchio elettronico, in dotazione alle forze dell’ordine, composto da corpo macchia, boccaglio e display – che riporta la misurazione della concentrazione di alcol nel sangue. Il test vene effettuato mediante due misurazioni a distanza di circa 5 minuti.

Se il tasso alcolemico risulta:

  • superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro, l’illecito è amministrativo, il trasgressore viene sanzionato con il pagamento di una somma da Euro 532,00 a Euro 2.127,00 e con la sospensione della patente di guida da tre a sei mesi. In questo caso, il trasgressore dovrà sottoporsi a visita medica per dimostrare l’idoneità alla guida.
    Oltre tale soglia, la condotta è penalmente rilevante.
  • superiore a 0,8 e non superiore a 1,5 grammi per litro, la condotta costituisce reato ed è punita con l'ammenda da Euro 800,00 a Euro 3.200,00, l'arresto fino a sei mesi e con la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno con conseguenti visite mediche a cui sottoporsi.
  • superiore a 1,5 grammi per litro, le sanzioni sono molto più gravi, infatti, è prevista l'ammenda da Euro 1.500,00 ad Euro 6.000,00, l'arresto da sei mesi ad un anno e la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. In questo caso è necessario rivolgersi immediatamente ad un avvocato per patteggiare la pena e velocizzare i tempi per riottenere la patente di guida.

Negli ultimi anni, visto l’elevato numero di incidenti stradali causati dall’alcol, si è assistito ad inasprimento delle pene soprattutto in conseguenza di eventi mortali con l’introduzione del delitto di omicidio stradale (art. 589 bis c.p.). Gli altri reati previsti nel Codice della Strada sono puniti dagli artt.: 187, 189, 590 bis.

Divieto assoluto di guida

Esistono tre categorie per le quali vige il divieto assoluto di guida in seguito all’assunzione di alcol.

  • Neopatentati
  • Conducenti sotto i 21 anni di età
  • Conducenti professionali: autotrasportatori, autisti di autobus, taxi, NCC, autoarticolati, autosnodati, autocarri con massa a pieno carico superiore a 3,5 t e complessi di veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 t.

Contatta il nostro Studio per avere assistenza legale.
Chiama il numero 02 55199764 o chiedi un appuntamento sul sito www.renatomaturo.it